riscossione: l’aggio è legittimo ?

è recentissima la sentenza della corte costituzionale (n.129/17) circa la legittimità del compenso previsto a favore del riscossore.

la commissione tributaria di cagliari, – così come quelle di roma e milano – avevano sollevato dubbi circa la legittimità del compenso ad equitalia perché in violazione di principi costituzionali di uguaglianza, capacità contributiva e imparzialità della pubblica amministrazione. i rilevi erano principalmente due: (i) l’aggio non era parametrato alla capacità economica del contribuente e (ii) l’aggio sarebbe dovuto anche in assenza di attività da parte dell’ente di riscossione.

le ragioni del rigetto delle questioni sollevate – leggendo bene la motivazione – sarebbero da riferire alla forma delle ordinanze di rimessione – piuttosto che nella sostanza – dei giudici di merito perché “carenti sotto il profilo della descrizione della vicenda sottostante e nella motivazione in punto di rilevanza con la conseguenza che è preclusa a questa corte la verifica dell’influenza della questione di legittimità sull’esito dei giudizi”.

di qui i ricorsi sono stati ritenuti inammissibili, senza nemmeno entrare nel merito delle questioni di incostituzionalità sollevate.

anche i giudici sbagliano i ricorsi. meditate gente, meditate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *